“Marte, ufo e alieni, quanti misteri”: a Manfredonia il convegno del C.UFO.M.

16 aprile 2018
Il Cufom, Centro ufologico del Mediterraneo, segnala gli ultimi casi di avvistamenti di oggetti volanti non identificati in Italia. Il Cufom, in particolare, ha analizzato tre diversi avvistamenti nei cieli di Genova, Peschiera Borromeo e Cosenza. 

da StatoQuotidiano.it

Durante l'incontro, organizzato in collaborazione con Progetti Futuri, non si è proclamata l'esistenza certa degli alieni né si è giunti alla speculazione di teorie varie di complottismo, ma è stato fatto un excursus sugli avvistamenti ufo nella storia con quello che il presidente Carannante definisce essere [...] per saperne di più...

Auguri di buona Pasqua.

31 marzo 2018

Auguri, buona Pasqua a tutti voi da Francesco Toscano.

Avvistamenti Ufo dalla superstrada Orte – Viterbo.

5 febbraio 2018


Diverse persone hanno dichiarato che, percorrendo la super strada da Orte a Viterbo, hanno osservato una intenza luce bianca alla loro sinistra, in prossimità delle vette dei monti che sorgono alle spalle di Bagnaia. Questa luce viene osservata per alcuni secondi per poi sparire agli occhi dei testimoni che sono alla guida delle loro auto. Diversi di loro sono convinti di aver avvistato un oggetto volante non identificato (UFO).

"Gli Angeli, i Grigori e i Nephilim" di Federico Bellini e A.V.

3 febbraio 2018
Posted: 02 Feb 2018 08:12 AM PST
"Gli Angeli, i Grigori e i Nephilim" di Federico Bellini e A.V.
In età Classica
In Talete, come in Eraclito, il mondo è pieno di Dèi, vale a dire di Angeli, mentre per i pitagorici i sogni erano inviati agli uomini dai Geni. Anche Democrito parlava dei Geni abitanti nello spazio, mentre Platone nel Convivio, menziona i dáimōn che, ministri di Dio, sono vicini agli uomini per ispirarli. Porfirio sosteneva che sono gli Angeli a portare a Dio le nostre invocazioni per difenderci dai demoni malvagi, mentre Giambico, elaborò una gerarchia del mondo celeste, sostenendo che gli Angeli innalzano l’uomo dal mondo materiale, mentre i Demoni li spingono ad immergervisi. Per Proco gli Angeli hanno il compito di aiutare l’uomo a tornare a Dio e sono essere buoni che comunicano la volontà degli Dèi.

Nell’antica Mesopotamia
La cultura religiosa dell’area mesopotamica ha elaborato alcune credenze sugli Angeli, indicati con il termine sukkal o sukol, che si protrarranno nei successivi monoteismi. Il ruolo dell’Angelo babilonese è quello di messaggero o inviato del Dio. Altra figura importante è il karibu (lett. "colui che prega, invoca") da cui deriverà il nome giunto nella lingua italiana come "Cherubino". Il karibu viene raffigurato con le mani protese verso il cielo pronto ad intercedere con gli Dèi.

Nella religione Zoroastriana
Gli Angeli ricoprono un ruolo fondamentale nella religione di Zoroastro. Lo Zoroastrimo o Mazdeismo è la religione fondata dal profeta iranico Zarathustra, presumibilmente tra il X e l’VIII secolo a.C. e che avrà notevole influenza sull’ebraismo e il cristianesimo. Tale fede religiosa presuppone l’esistenza di un unico Dio indicato con il nome di Ahura Mazdā (Colui che crea con il pensiero) sapiente, onnisciente e sommo bene il quale all’origine dei tempi creò due Spiriti Superiori (mainyu) più una serie di Spiriti Secondari. Dopo tale creazione, uno dei due Spiriti Superiori, Angra Mainyu (Spirito del Male), si ribellò al Dio unico trascinando sé una moltitudine di essere celesti secondari denominati Daēva, l’altro Spirito Superiore Spenta Mainyu (Spirito del Bene) unitamente ad altri Spiriti secondari indicati come Ameša Spenta, restarono fedeli ad Ahura Mazdā, avviando uno scontro cosmico tra il Bene e il Male di cui la creazione dell’Universo materiale e dell’Uomo ne rappresenterà l’elemento centrale.

Nell’Ebraismo
Il nome biblico per Angelo, Malakh (in ebraico מלאך), acquista il significato di Angelo solo in connessione col nome di Dio, ad esempio "Angelo del Signore", o "Angelo di Dio" (Zac12,8). In altre espressioni sono "figli di Dio", (Gen6,4; Giobbe1,6; Sal89,6) e "Suoi Santi" (Zac14,5). Con riferimento ad alcuni Angeli, il termine italiano che traduce la parola ebraica Elohim è anche dei, concetto che esprime il ruolo di essi come principi celesti. Secondo le interpretazioni dell'Ebraismo, il plurale Elohim (usato talora per indicare senz'altro l'unico vero Dio) viene impiegato talvolta per riferirsi ai Giudici. Gli Angeli chiamati bnēi Elohim o bnēi Elim, un ordine angelico ulteriore, eseguono quanto impartito dagli Angeli Principi Superni. L'Universo, secondo gli Ebrei, è abitato da due categorie di esseri: gli Angeli e gli Esseri Umani. Una corte celeste, con Dio Re e un esercito di ministri attorno a Lui, si trova descritta nel Tanakh e gli Angeli vengono citati quali servi dell'Altissimo: esistono ordini, classi e schiere a capo delle quali viene distinto un angelo principale.

Nel cattolicesimo
Il Cristianesimo ha ereditato la nozione degli Angeli dalla cultura religiosa biblico-ebraica, soprattutto di lingua greca, pur ridisegnandone le figure in accordo con il Nuovo Testamento. La concezione delle gerarchie angeliche si fa risalire alla sistematizzazione che lo pseudo Dionigi Areopagita diede nella sua opera "De coelesti hierarchia" dell'angelologia biblica propria dei padri della chiesa che suddivide gli angeli in nove "cori" detti cori angelici: Angeli, Arcangeli, Archai o Principati, Potestà, Virtù, Dominazioni, Troni, Cherubini, Serafini. Sono tre serie di schiere angeliche composte ciascuna da tre tipologie di Angeli i quali avrebbero funzioni, regole e compiti precisi. Vi è poi un angelo che ha il compito di distruggere questo mondo, l'Angelo dell'Apocalisse, chiamato anche Nemesis, ha un'ala nera e una bianca e nella sinistra tiene una spada senza lama che ha in sé il potere del Bene e del Male.

Nell’Islam
Gli Angeli appartengono al mondo della santità rispettivamente ai Demoni che riguardano l'aspetto del Male e per l'Islamismo l'esistenza degli Angeli è un atto di fede. Nel Corano si distinguono tre specie di esseri celesti con funzioni e caratteristiche diverse. Ci sono gli Angeli - (arabo: ملاك, malāk, pl. ملا ئكة, ma-lāʾika) - i Jinn (sorta di geni) e i Diavoli (shayāṭīn). I primi hanno natura di luce, mentre Jinn e Demoni hanno sostanza di fuoco. Si differenziano inoltre per l'atteggiamento nei confronti dell'uomo. Gli Angeli del Corano non differiscono da quelli dell'Ebraismo e del Cristianesimo, mentre i Jinn hanno una funzione ambigua, dividendosi in un gruppo (maggioritario) più o meno nettamente ostile all'uomo e in un gruppo (minoritario) a lui benevolo, capace di proteggere luoghi e persone.

Creazione degli Angeli
Dio creò gli Angeli con un fuoco divoratore tramite la parola. Vi è una discussione che presenta due opinioni sul giorno della creazione degli angeli, se essa sia avvenuta nel secondo o nel quinto giorno della Creazione stessa: i maestri ebrei affermano come vera la seconda opinione. Molti Angeli possono essere creati o essere cancellati; secondo gli insegnamenti dello Zohar le due tipologie di Angeli suddette, gli Angeli Eterni creati nei primi sei giorni della Creazione e quelli non duraturi che possono essere creati e cancellati in un solo giorno.

Rapporto tra gli Angeli e Dio
Anche il versetto gli Angeli sono tenuti in vita solamente dallo splendore della Sua presenza (Esodo R. 32. 4): essi ricevono il proprio "cibo celeste" nella rivelazione di Dio nella Shekhinah e, nel momento in cui essa scende per nutrirli, si coprono il volto per non osservare a lungo la sua essenza, si racconta infatti che i due figli di Aronne, Nadav ed Abiu, morirono per aver osservato a lungo ed in modo troppo profondo l'Essenza di Dio nella rivelazione della Shekhinah. Nei testi dei profeti del Tanakh vengono descritti molti ordini angelici che salgono assieme alla Shekhinah. Il numero degli Angeli è quasi infinito, si parla di 248 angeli particolari con un legame con la Shekhinah di maggiore rilevanza se messo a confronto con quello degli altri: 248 è il anche il numero dei precetti positivi della Torah rispetto ai 365 precetti negativi, le proibizioni.

Le missioni degli Angeli
Il motivo fondamentale dell'angelologia rabbinica non è quello di trovare intermediari tra Dio e il mondo, poiché non vi è bisogno di tali intermediari, essi sono infatti compresi nell'Unità Divina. Anche attraverso lodi e cantici il vero scopo di essi è la glorificazione di Dio, quindi il compito primario degli Angeli, per gli Ebrei, è quello di onorare Dio, ma anche di portare messaggi agli uomini dotati del grado della profezia, di apportare benedizioni secondo il volere divino o compiere missioni sul piano della Natura e degli Uomini. Un Angelo non può compiere più di una missione nello stesso momento e uno stesso angelo può essere addetto a più missioni e questo benché vi siano caratteristiche precise per ciascuno di essi. Vi sono poi Angeli distruttori, Angeli Misericordiosi, Angeli della Giustizia ed Angeli della Giustizia e della Misericordia assieme: spesso i primi vengono associati alla Giustizia divina nel rigore severo. Ognuna delle 70 Nazioni esistenti e descritte nel Tanakh possiede un Principe Angelico stretto ad essa tranne il popolo d'Israele direttamente stretto e legato a Dio (gli Angeli Michele e Gabriele vengono comunque definiti Angeli Principi di Israele): nel corso della storia può succedere che un principe angelico abbia il dominio invece di un altro e la Nazione corrispondente domini anche sul popolo d'Israele. Vi sono Angeli anche preposti alle nuvole, i tuoni, la pioggia, la grandine, la sapienza, la conoscenza, l'intelligenza, la saggezza, alcuni sono preposti ai venti, altri alla crescita ed alla maturazione dei frutti e degli alimenti vegetali, un angelo è rivolto alla sessualità, un altro ancora contribuisce all'opera dell'embrione, un altro all'utero per il parto, altri ancora elevano le preghiere rivolte a Dio. 30 Angeli accompagnano il Sole di giorno e 34 di notte.

"Gli Alieni del Libro Segreto dei Russi" di Federico Bellini e Ambra Guerrucci e A.V.

Posted: 02 Feb 2018 08:19 AM PST
"Gli Alieni del Libro Segreto dei Russi" di Federico Bellini e Ambra Guerrucci e A.V.

Razza Ainanna
Alieni provenienti dalla Costellazione dei Gemelli, hanno abitato nelle basi di Marte per millenni alla ricerca di un minerale essenziale come l'oro. Il loro primo arrivo sulla Terra risale a 3000 anni fa, sembra in Giappone e sono stati visti per l'ultima volta in Madagascar nel 2003.

Razza Alcohbata
Questi esseri posseggono 5000 navicelle e hanno colonizzato più di cento pianeti, è una specie parassita e rapiscono gli umani per scopi ancora sconosciuti, tanto che non interagiscono con altre specie aliene. Hanno origine dalla Costellazione di Perseo e i loro veicoli sono stati visti per l'ultima volta nel 2001 in Canada.

Razza Allmahuluk Strat 163
Sembra abbiano perso una guerra contro i Rettiliani in India, in un lontano passato. Estremamente avanzati, sono stati costretti a lasciare la Terra, sulla quale sono tornati circa 200 anni fa, rimanendoci fino al 1948. Sono invisibili e sembrano provenire da uno dei satelliti di Giove.

Razza Cetus
Questa razza proviene dalla terza stella nella Costellazione Cetus (Balena), una costellazione di vaste dimensioni che si estende per gran parte nell'emisfero australe, ma è ben osservabile anche dall'emisfero nord. Essa dispone di 40 pianeti colonizzati con l'aiuto dei suoi schiavi catturati con la forza e che lavorano insieme ad altre otto specie diverse di alieni. Mangiano carne e vivono su un pianeta simile alla Terra.

Razza Dorsay
Questa razza originaria del sistema di Cassiopea, ove vive su due pianeti, presenta individui alti più di due metri, sono carnivori e mangiano addirittura gli esseri umani o altri extraterrestri che spesso rapiscono. Sono in guerra da 2 miliardi anni contro un'altra specie aliena e visitano di frequente il nostro pianeta; l'ultima visita sulla Terra è avvenuta sulle Alpi svizzere nel 2001.

Razza Graysli
Provengono dalla Costellazione della Vergine, e la loro prima visita sulla Terra avvenne ai tempi dei faraoni ed hanno accompagnato la storia dell'umanità, trascorrendo molti anni presso gli antichi Egizi. Hanno l'altezza di un essere umano, e presentano peli setosi sul corpo.

Razza HAV-Hannuae Kondras
Provengono dal Sestante di una Galassia Nana. Sono apparsi sulla Terra per la prima volta in Romania nell'anno 941 d.C., e sono famosi per rapire e uccidere gli esseri umani e per bere il loro sangue, dando così origine alle leggende di vampiri. Essi sono tollerati dai governi umani e sono stati visti per l'ultima volta in Scozia nel 1996.

Razza Kalenia
Provenienti dalla Costellazione dell'Aquila (Stella Tarazed), hanno colonie su tre pianeti e vivono in media 150 anni. Spesso sono stati avvistati nell'Africa sahariana, tanto che alcuni di loro, si pensa, abbiano visitato la terra già 2300 anni fa, dato che il loro interesse è limitato ai minerali terrestri.

Razza Lang
Piccole creature di circa 70 centimetri di altezza, vivono sulla sesta stella nella Costellazione Chioma di Berenice, con tre pianeti di origine ne hanno poi colonizzato altri dieci. Queste piccole creature sono fonte di leggende come quelle degli Gnomi e gli Elfi. La loro ultima visita sulla Terra è avvenuta nel 2006, in occasione della quale hanno “rapito” più di 10 milioni di persone per interagire con loro a livello animico.

Razza Maitre
La razza Maitre vive tra due pianeti di un sistema solare posto in una costellazione, a noi sconosciuta, denominata Megopei, dove per le loro dimensioni questi mondi sono superiori al pianeta Terra di ben tre volte. Quella dei Maitre è una razza ben riconoscibile e parassita, ed il loro aspetto esteriore non è diverso dagli esseri umani. Alcuni di loro avrebbero visitato la Terra per la prima volta nel periodo preistorico, quando il genere umano era troppo primitivo, pertanto il primo tentativo di rapimento ebbe lo scopo di testare e studiare l'Uomo come materiale di prova, non solo per verificare l'idoneità della popolazione del pianeta per una successiva colonizzazione, ma anche per la conversione in schiavi del genere Umano. Questa ed altre Civiltà che avrebbero visitato la Terra e rapito gli Umani fin dalla preistoria con l'intenzione di colonizzarla, vennero poi fermate a seguito di cruenti conflitti.

Razza Mithillae
Lontani cugini dei Rettiliani, anche se differiscono molto nell'aspetto fisico, provengono da Alya, stella nella Costellazione del Serpente. Fanno parte della “Grande Famiglia del Serpente”, che racchiude tutte le razze Sauroidi esistenti nella Galassia (Sauroidi, Rettiliani, Mithillae, etc.)

Razza-Moovianthan Kaiphik
Provenienti dalla Costellazione della Volpetta, dove hanno colonizzato oltre quaranta pianeti, hanno avuto incontri con i presidenti americani ed i leader russi, fornendo loro un’avanzata tecnologia ottenendo in cambio il permesso di rapire gli esseri umani per svariati scopi. Sembra che in passato, abbiano fortemente influenzato la cultura tibetana con la presenza di basi nel nord di questa regione.

Razza Negumak o Gnomopo
Sono una variante della famiglia dei Grigi provenienti da Zeta Reticuli, dall'aspetto più insettoide-umano ma dal cranio spesso allungato. Dotati di capacità telepatiche, sono i rappresentanti o ambasciatori di alcune razze aliene più elevate sulla Terra.

Razza Rak
Di provenienza sconosciuta, sembra abbiamo visitato la Terra meno spesso di altre razze aliene, l'ultima delle quali nel corso dell'anno 71 d.C., creando il mito nell'Islam e nel Medio Oriente dei Jinn, una specie di Genio (Lampada di Aladino). Risulta abbiamo smesso di visitare questo pianeta poiché risulta incompatibile con il loro sistema immunitario.

Razza Smad
Provengono dal pianeta Svok e sono dotati di navicelle coniche con le quali hanno colonizzato diciotto pianeti, sono una razza morente e in via d'estinzione. Identici agli esseri umani, hanno un grande interesse per la religione e i nostri studi.

Razza Solipsi Rai
Provengono dalla Costellazione del Cigno e non sono molto dissimile per costituzione ai Grigi o EBE. Civiltà armoniosa antica di 2 miliardi di anni, studiano lo sviluppo di altri pianeti e sono muniti di potenti armi per difendersi.

Razza Spiantsy
Provenienti dalla Costellazione della Lyra, sono esseri piccoli, con la pelle blu che emette dei riflessi. Vivono su di un pianeta ricco di idrogeno che permette loro particolari qualità, come quel-la di rendersi invisibili. È una razza non violenta che ha colonizzato oltre quaranta pianeti, si pensa siano in grado di arrivare sulla Terra attraverso brevissimi viaggi nel cosmo, grazie ad una particolare tecnologia che piega lo spazio-tempo, tramite navicelle di forma sferica. Studiano il Genere Umano e i suoi molteplici aspetti.

Razza Strom
Originari dell'Orsa Minore dove hanno colonizzato oltre venti pianeti, sono degli esseri invertebrati e celenterati (simili a meduse), misurano 2 metri di altezza e studiano la flora della Terra in modo discreto da dopo la glaciazione. Sono dotatati di navicelle ottagonali.

Razza Tengri Tengri
Proveniente da un pianeta omonimo nel settore galattico 56, la cui vita metropolitana intraterrestriale è composta da una popolazione di 10 milioni di individui, visitano la Terra da migliaia di anni, tanto che hanno dato origine al culto asiatico della divinità suprema Tengri. Non necessitano di acqua o di ossigeno per vivere, abitano in gigantesche astronavi che possono trasportare 5 milioni individui. Questa razza è in costante contatto con molti governi della Terra.

Alephatian
Provenienti da Alpha Centauri sono alti circa 180-190 cm, molto simili agli umani, sono però privi di capelli e peli; un tratto caratteristico sono i loro occhi molto grandi con l’iride azzurra. Sono tra le razze più sviluppate dal punto di vista chirurgico, infatti hanno dati su tutte le razze e possono curare chiunque, sovente appaiono con dei vestiti bianchi simili ai dottori terrestri. Un’altra variante è quella dei Giganti, alti circa 300 cm, a dispetto dell’altezza sono gentili e molto sviluppati tecnologicamente, e rispetto ai precedenti, presentano una pelle olivastra e gli occhi leggermente allungati.

UFO: 'La marina statunitense usa tecnologia aliena', afferma un ex ufficiale.

30 gennaio 2018
30 gennaio 2018


UFO: 'La marina statunitense usa tecnologia aliena', afferma un ex ufficiale

Il grande problema del tema riguardante gli alieni e gli avvistamenti UFO è la mancanza di prove tangibili in grado di mettere un punto finale sulla questione. Dossier, files declassificati e testimonianze ce ne sono fin troppe, ma questo non basta per poter dimostrare che gli alieni hanno visitato il [...] Per saperne di più...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post più popolari